Contrattino gruppo Telegram

riot not diet copertina articoloUno spazio anti-dieta con una nutrizionista anti-dieta

OBIETTIVI DEL GRUPPO

  • Condividere e costruire uno spazio che sia libero dal giudizio morale della cultura della dieta, dal sanismo, dall’abilissimo e dai pregiudizi grassofobici presenti anche negli spazi medici
  • Scambiare informazioni scientifiche, articoli, libri, blog, profili social su temi anti-dieta che aiutino il viaggio lungo l’emancipazione dalla cultura della dieta e permettano di costruire solide conoscenze per rafforzare l’autodeterminazione
  • Chiedere aiuto e supporto alle altre persone che stanno affrontando una simile esperienze
  • Creare connessione ed empatia

VALORI

Anti-dieta è una forma colloquiale per definire un approccio che rientra pienamente nel paradigma Health At Every Size, sposando perciò tutti i valori:

  • rispetto della diversità
  • giustizia sociale intersezionale
  • lotta alla cultura della dieta e alla grassofobia
  • depatologizzazione dei corpi grassi e rifiuto del BMI
Essendo un gruppo di supporto e crescita non ci si aspetta che questi valori, molto lontani da tutte le esperienze passate di dieta, siano pienamente compresi, interiorizzati o applicati in ogni discussione, perciò è fondamentale che ci sia pieno rispetto della gradualità e delle tappe di ciascuna persona.

REGOLE

  1. Rispetto della gradualità dei percorsi di ciascuna persona: nessun giudizio, solo supporto e accoglienza di tutti i pensieri.
  2. Utilizzo di TRIGGER WARNING se si parla di esperienze specifiche di violenza medica, grassofobia, diete, ricette, variazioni del peso, immagine corporea.
  3. Chiedo che non si faccia mai riferimento a numeri di kg presi o persi, a grammi di alimenti, numeri di porzioni o frequenze, nè a definizioni relative al BMI (se servisse parlarne per citare articoli scientifici o riportare discorsi di altre persone richiedo che le definizioni del BMI vengano bannate come slur con asterisco o altri metodi).
  4. Per riferirsi al proprio corpo, se ci si sente a proprio agio, si può utilizzare il fat Spectrum. Rispetto al momento del colloquio con me, all’interno del quale si può parlare del proprio corpo come si desidera senza filtri, perché è parte del processo di cura, all’interno di un gruppo chiedo di avere attenzione e di cercare di utilizzare un linguaggio il più possibile neutro. Non scrivere per esempio: il mio corpo sembra – aggettivo o metafora denigrante – ; ma scrivere: mi rivolgo al mio corpo con espressioni negative perché sto ancora lavorando sull’immagine corporea.
  5. Non si parla di diete precedenti nello specifico (es: mi avevano vietato di mangiare x, mi era stato detto che dovevo mangiare y tot volte alla settimana in una quantità z …etc…); ma si può parlare dell’esperienza della dieta e della relazione emotiva o sensazioni fisiche che si ha o s hanno avuto con essa.

COME FUNZIONA?

Il canale Telegram permette di visualizzare le discussioni separatamente e di rispondere a ciascuna discussione in maniera selettiva, si presenta di fatto come una bacheca di FB sulla quale ogni post da l’avvio ad una tematica diversa, con il vantaggio che entrando in ogni discussione si aprirà una nuova chat molto pratica per rimanere agganciate al topic (più facile a farsi che a dirsi).

Non potendo interagire direttamente nel canale, ogni nuovo argomento, domanda, curiosità che volete lanciare vi chiedo di mandarmela in privato e io provvederò a pubblicarla sul canale per attivare la discussione.

Manderò i messaggi sempre in silenzioso per evitare notifiche e oversharing, il contenuto rimarrà presente per  potervi rispondere con calma, anche a distanza di tempo, quando avete energie per leggere altre esperienze e voglia di tuffarvi in tematiche che possono essere stimolanti, empowering, ma anche faticose.

 Vi aspetto !